Associazioni o Circoli
 Ricreativi e/o Culturali

Oltre €.28.158,28

Lo Sportivo percepisce (quindi indipendentemente da quanto ricevuta dalla nostra singola Associazione), sommando tutte le indennità ricevute da tutte le Associazioni Sportive dilettantistiche per le quali presta la sua opera, una somma superiore ai 28.158,28 Euro.

Il percepiente può trovarsi solo nella seguente situazione:

  1. Lo sportivo è obbligatorio fare il modello Unico indicando nel rigo L20 l’importo complessivamente ricevuto, nel rigo L21 colonna 1 l’importo eccedente i 7.500,00 Euro e fino a 28.158,28 Euro e nel  rigo L22 colonna 2 l’importo superiore a 28.158,28 Euro.
Leggi tutto...

Da €.7.500,00 a €.28.158,28

Lo Sportivo percepisce (quindi indipendentemente da quanto ricevuto dalla nostra singola Associazione), sommando tutte le indennità ricevute da tutte le Associazioni Sportive dilettantistiche per le quali presta la sua opera, una somma conpresa tra €.7.500,00 e €.28.158,28

Il percepiente può trovarsi in una di queste tre categorie e, di seguito spieghiamo cosa deve andare a fare:

  1. Lo sportivo non ha altri redditi se non quello di attività sportiva dilettantistica inferiore a 28.158,28 euro e quindi, in questo caso, non si deve fare nessuna dichiarazione;
  2. Lo sportivo deve fare il mod.730 per cause proprie (ad es.lavoratore dipendente) ed ha anche compensi per prestazioni sportive inferiori a 28.158,28 euro e quindi, in questo caso, i compensi per prestazioni sportive dilettantistiche devono essere dichiarati nel mod.730 dove dovrà essere indicato l’intero ammontare comprensivo della quota esente (Esempio: se il compenso percepito è di 10.500,00 Euro si dovrà indicare 10.500,00 Euro e non 3.000,00 Euro ovvero 10.500,00 - 7.500,00). In questo caso, ovvero nel caso che l'atleta abbia superato i 7.500,00 Euro, lo stesso dovrà comunicarlo all'Associazione Sportiva perchè questa farà da sostituto d'imposta per l'atleta versandogli le ritenute. Supponiamo di aver ricevuto 10.500,00 Euro, su 7.500,00 Euro non verrà applicata nessuna ritenuta mentre, nella parte eccedente, ovvero 3.000,00 Euro verrà versata dall'Associazione una ritenuta del 23% più una ritenuta regionale del 0,90% (quindi 3.000,00x23%=690,00 e 3.000,00x0,90%=27,00). Queste due cifre verranno detratte dal compenso dell'atleta e versate per esso dall'Associazione Sportiva. L'atleta percepirà i 10.500,00 - 690,00 - 27,00 = 9.783,00 netti. Il compenso di 10.500,00 Euro dovrà essere indicato tra i redditi diversi nel rigo D4 colonna 1 con codice 9, mentre in colonna 4 andrà indicato il totale delle ritenute irpef subite anche se a titolo di imposta. Questi compensi parteciperanno alla rideterminazione dell’aliquota Irpef.
  3. Lo sportivo è tenuto a fare il Mod.UNICO indipendentemente dalla percezione dei compensi per l’attività sportiva e quindi, in questo caso, dovrà indicare l’ammontare totale dei compensi nel quadro L (redditi diversi) e precisamente nel rigo L20 (esempio 10.500,00 euro) mentre nel solo rigo L21 colonna 1 l’importo eccedente i 7.500 euro (nel nostro caso 3.000,00 euro).

Cosa deve fare l'Associazione che ha corrisposto tali somme allo sportivo:

  1. L'Associazione Sportiva dilettantistica è tenuta a ricevere dallo sportivo (è lo sportivo che la rilascia e quindi non è su carta intestata dell'Associazione) una ricevuta di "Liquidazione di Indennità Giornaliera" (che può essere per un periodo più ampio della giornata, come indicato nell'apposito modello allegato), con il totale che dovrebbe ricevere, le sottrazioni dovute alle varie addizionali, il totale ricevuto; ricordiamo che le Associazioni sportive dilettantistiche hanno l'obbligo di dare tracciabilità delle somme entrate o uscite superiori al vecchio milione di Lire;
  2. l'Associazione Sportiva dilettantistica è tenuta a redigere il Modello 770 Semplificato;
  3. l'Associazione Sportiva dilettantistica è tenuta, come sostituto d'imposta, a versargli le ritenute con modello F24, scalandole dal compenso che lo sportivo deve percepire. Le ritenute sono quella nazionale del 23% più la ritenuta regionale, più la ritenuta comunale. l'Associazione deve fare attenzione a detrarre dal compenso e versare con F24 le ritenute in base alla residenza del percepiente e non quella dell'Associazione. Di seguito i link per vedere: Addizionale Regionale, Addizionale Comunale. Il codice di versamento è il 1040 per l'addizionale nazionale (vedi esempio), il 3802 più il codice regionale per l'addizionale regionale (vedi esempio) e il 3843 più il codice comunale per l'addizionale comunale.

 

Leggi tutto...

Fino a €.7.500,00

Lo Sportivo percepisce (quindi indipendentemente da quanto ricevuta dalla nostra singola Associazione), sommando tutte le indennità ricevute da tutte le Associazioni Sportive dilettantistiche per le quali presta la sua opera, fino a 7.500,00 Euro.

Il percepiente può trovarsi in una di queste tre categorie e, di seguito spieghiamo cosa deve andare a fare:

  1. Lo sportivo non ha altri redditi se non quello di attività sportiva dilettantistica inferiore a 7.500,00 euro e quindi, in questo caso, non è obbligato a fare nessuna dichiarazione (se vuole può fare la dichiarazione inserendo questa tipologia di reddito);
  2. Lo sportivo deve fare il mod.730 per cause proprie (ad es.lavoratore dipendente) ed ha anche compensi per prestazioni sportive inferiori a 7.500,00 euro e quindi, in questo caso, i compensi per prestazioni sportive dilettantistiche non devono essere dichiarati nel mod.730 (se vuole può indicarli senza problemi perchè si tratta di una semplice indicazione che non comporta assolutamente un aumento delle imposte);
  3. Lo sportivo è tenuto a fare il mod.unico (ex mod.740) ed ha anche compensi per prestazioni sportive inferiori a 7500 euro e quindi, in questo caso, i compensi, anche se inferiori a 7.500 euro, devono essere indicati nel quadro L (redditi diversi) e precisamente nel rigo L20 ma si tratta di una semplice indicazione che non comporta assolutamente un aumento delle imposte.

Cosa deve fare l'Associazione che ha corrisposto tali somme allo sportivo:

  1. L'Associazione Sportiva dilettantistica è tenuta a ricevere dallo sportivo (è lo sportivo che la rilascia e quindi non è su carta intestata dell'Associazione) una ricevuta di "Liquidazione di Indennità Giornaliera" (che può essere per un periodo più ampio della giornata, come indicato nell'apposito modello allegato), ricordiamo che le Associazioni sportive dilettantistiche hanno l'obbligo di dare tracciabilità delle somme entrate o uscite superiori al vecchio milione di Lire;
  2. l'Associazione Sportiva dilettantistica è tenuta aredigere il Modello 770 Semplificato.

 

Leggi tutto...

Info e Contatti

Per informazioni:
Segreteria 0492021612 - 049777011
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

o, per imformazioni specifiche, alcuni diretti responsabili:
Andrea Lovisetto cell. 3355388386 - fax +391782740738
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Marco Abelli cell. 3939609289
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tutti i nostri servizi sono forniti sia presso le nostre sedi sia in modo telematico attraverso telefono, cellulare, fax, e-mail, siti internet.
Compila la domanda di Affiliazione on-line.

Dati Bancari:
IBAN: IT68P0832712100000000441513
Conto intestato a: ACSI Comitato Provinciale

Chi siamo

4 SETTORI nasce con lo scopo di dare alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ed ai Circoli Ricreativi e Culturali (ed a tutti i suoi affiliati e tesserati) tutti quei servizi essenziali per lo svolgimento della loro attività beneficiando di ottime condizioni e  molteplici vantaggi...

Contatti

Marco Abelli 3939609289
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Andrea Lovisetto 3355388386
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
internet fax +391782740738

Pagina contatti